Maurizia Cacciatori: senza rete, la mia vita, le mie scelte, il mio sport

La campionessa di volley parla del suo libro in un open talk organizzato dal Centro Elis nella rassegna #inGrandiMenti
6 Giugno 2020
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Maurizia Cacciatori, campionessa del volley italiano negli anni novanta e duemila, parla del suo libro Senza rete in un open talk organizzato dal Centro Elis nella rassegna #inGrandiMenti. Cacciatori è stata una delle giocatrici più vincenti di sempre (con 17 titoli di club, un oro ai giochi del Mediterraneo del 2001, un bronzo e un argento agli europei del 1999 e del 2001 e il premio individuale come miglior palleggiatrice ai mondiali del 1998). Ha indossato per 228 volte la maglia della Nazionale, di cui è stata capitana. Oggi è speaker aziendale e commentatrice tv.

Credere nei propri mezzi: avevo la voglia di esserci e di essere protagonista dei miei giorni
Quando ti batte il cuore in quello che fai è il percorso giusto
In un team non conta tanto l’io ma il fare squadra, il noi…
Quando ti accontenti sei già indietro
Siamo noi spesso i primi a porci limiti quando, invece, possiamo decidere di andare oltre e interpretare gli ostacoli come opportunità
Le coppe si vincono in allenamento, in gara si vanno solo a ritirare.

Questi alcuni argomenti discussi da Maurizia Cacciatori nel corso dell’intervista a cura di Valeria Bonilauri e Valentina Marini.

Resta aggiornato
Iscriviti alla newsletter

Ricevi notizie sulle nuove uscite e gli eventi della casa editrice, contenuti interessanti e promozioni

Resta aggiornato
Iscriviti alla newsletter

Ricevi notizie sulle nuove uscite e gli eventi della casa editrice, contenuti interessanti e promozioni