Megan Reitz e John Higgins
Bisogna imparare tanto a parlare quanto a far parlare, per evitare silenzi che possono portare pericolose conseguenze.
Fatti sentire - Megan Reitz, Hohn Higgins
Pagine: 224
ISBN: 9788836201112 Categoria
Data di pubblicazione: 18/05/2022
TRADUZIONE: Sara Meddi

Il libro

L'autore

Il punto è questo: parlare è un fatto relazionale. Accade tra qualcuno che è disposto a dire qualcosa e qualcuno che è capace e disposto ad ascoltare. Sulla base dei diversi filoni della ricerca sappiamo che tendiamo a pensare che la colpa sia dell’altra persona. Non parliamo perché quella persona non ci ascolta. Non ascoltiamo perché quella persona ci mette troppo tempo per arrivare al dunque, o perché presumiamo che quella persona semplicemente non capisca. Sappiamo, grazie alle nostre ricerche, che tendiamo a valutare la nostra opinione circa un terzo in più rispetto a quella degli altri (in alcuni dei gruppi che abbiamo esaminato questo valore è arrivato fino al triplo). Sappiamo che tendiamo a credere di essere disponibili e quindi a presumere che gli altri non ci nascondano nulla. Sappiamo che se ognuno di noi modifica il modo in cui parla e ascolta, anche di poco, intere comunità possono cambiare. Come individui, squadre, organizzazioni e società, abbiamo bisogno di fermare il gioco dello scaricabarile, guardarci allo specchio e affrontare non solo come mettiamo a tacere noi stessi, ma anche come facciamo tacere gli altri.

Il silenzio è la voce mancante in una conversazione. È il suono di qualcosa che avrebbe dovuto essere detto ma non lo è stato. Succede di continuo. Vi siete mai trovati in una situazione che sapevate essere sbagliata, ma non avete detto nulla? Avete mai avuto un’idea su come migliorare qualcosa, ma l’avete tenuta per voi? Vi siete mai resi conto che qualcuno – al lavoro o a casa – non vi aveva detto qualcosa perché aveva troppa paura di farlo, non voleva mettervi in imbarazzo, pensava che non fosse importante o credeva che non fosse il caso di dirvelo?

Il silenzio delle voci taciute costa carriere, relazioni e vite. Implica che nuove idee non vedono la luce del giorno e che problemi evidenti non vengono risolti. Può mettere in ginocchio – e lo fa, di continuo – intere multinazionali. Il silenzio può portare al licenziamento di un amministratore delegato, a una frode scandalosa sbattuta sulle prime pagine o a una protesta di piazza quando ciò che sembra troppo bello per essere vero si rivela per quello che è. Ma questi momenti drammatici non vengono fuori dal nulla; si accumulano, spesso impercettibilmente, nel tempo, mentre mettiamo a tacere noi stessi e gli altri, una conversazione alla volta.

LEGGI ALTRI ESTRATTI

Jurriaan Kamer, Rini van Solingen, Elena Baroni
Velocizzare i processi senza sacrificare la qualità, lavorare sull'efficienza, costruire un nuovo modello di leadership e una nuova mentalità aziendale, nella quale ciascun dipendente è coinvolto, partecipativo e responsabilizzato in vista dello scopo finale, con la giusta strategia.
Estratto da Formula X di Jurriaan Kamer, Rini van Solingen, Elena Baroni
Jane McGonigal
"Vorrei che riusciste a prevedere i rischi 'inimmaginabili' a cui dobbiamo prepararci e anche il dolore 'incredibile' che vorremo evitare, in modo da poterli prevenire o almeno da mitigare i danni. Però vorrei anche che riusciste a immaginare di fare qualcosa di nuovo ed entusiasmante durante i prossimi dieci anni della vostra vita e anche in seguito."
Estratto da Immagina di Jane McGonigal
Crypto Economy, Roberto Gorini
Roberto Gorini
Cosa sono gli NFT, quando e come nascono, quali sono le loro potenzialità: Roberto Gorini spiega i nuovi strumenti dell'attuale economia digitale.
Estratto da Crypto economy di Roberto Gorini
La mente estesa, Annie Murphy Paul
Annie Murphy Paul
Annie Murphy Paul spiega il funzionamento della nostra mente con una nuova analogia: il cervello-gazza. Un modo radicalmente nuovo e necessario di considerare il pensiero, come qualcosa che esce dai limiti del cervello e che si arricchisce attraverso il rapporto col mondo.
Estratto da La mente estesa di Annie Murphy Paul
ROI-EDIZIONI-Zanolli-Guerra-o-pace copertina
Sebastiano Zanolli
Non portatore di caos ma terreno fertile per l'innovazione: bisogna riscoprire la natura positiva del conflitto per poter imparare a "litigare bene", tanto nella vita personale quanto in azienda.
Estratto da Guerra o pace di Sebastiano Zanolli
ROI-Edizioni-DRUCKER
Peter F. Drucker
"Le carriere di successo non sono pianificate. Si sviluppano quando le persone sono pronte a cogliere le opportunità perché conoscono i propri punti di forza, i propri metodi di lavoro e i propri valori."
Estratto da Gestire se stessi di Peter F. Drucker

Resta aggiornato
Iscriviti alla newsletter

Ricevi notizie sulle nuove uscite e gli eventi della casa editrice, contenuti interessanti e promozioni

Resta aggiornato
Iscriviti alla newsletter

Ricevi notizie sulle nuove uscite e gli eventi della casa editrice, contenuti interessanti e promozioni