Alf Rehn
Nelle mie ricerche affiorano costantemente quattro temi ricorrenti. Uno è la tendenza delle imprese a lasciarsi affascinare dall’innovazione superficiale e dai prodotti dell’industria dell’innovazione.
Pagine: 
224
ISBN: 
9788885493698
Pubblicato: 
31/07/2019

Il libro

L'autore

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Si può fare in un modo più implicito, per esempio ascoltando ognuno di coloro che partecipano a un meeting, o in un modo più esplicito, per esempio elogiando pubblicamente un collaboratore. Ma soprattutto, il rispetto è molto simile alla fiducia, nel senso che si potrebbe notare più facilmente per la sua assenza. Siamo straordinariamente bravi a capire quando manca. Pensate per esempio a quando un capo ignora volutamente la vostra presenza o a quando il vostro nome non figura nell’elenco dei contributor di un progetto nonostante l’input che avete dato (entrambi casi a cui ho assistito nelle mie ricerche, e in entrambi casi la persona oggetto di mancanza di rispetto si è demoralizzata). Lo si deve anche al fatto che il rispetto di fondo fa parte del contratto sociale, il modello implicito che regola le nostre interazioni. Perciò notare una mancanza di rispetto è come notare una violazione delle regole sociali; è per questo che ce la prendiamo così tanto. Ma il rispetto non è solo una questione di persone. Questa è la dimensione di cui siamo più abituati a ragionare e a parlare ma, specie nel campo dell’innovazione, il modo in cui vengono trattate le idee – con rispetto o con disprezzo – conta moltissimo.
Non potete sfruttare il surplus cognitivo di un’organizzazione se non avete preparato le persone a condividerlo e non potete creare significato in un’organizzazione nella quale le persone non si rispettano a vicenda.

Incorporare il rispetto nella cultura: una guida per i leader
Ma come si fa a rendere rispettosa una cultura? Come può un leader (e notate che qui non sto parlando solo di capi e di leader formali, ma più in generale di tutti coloro che vogliono introdurre un cambiamento significativo in una organizzazione) fare del rispetto un valore culturale? Primo, rendendosi conto che una trasformazione così importante non si può realizzare in un giorno. Il rispetto è un valore culturale la cui istituzionalizzazione effettiva può richiedere molto tempo – anche anni. In altre parole, una trasformazione di questo tipo richiede vigilanza e pazienza. Secondo, i leader devono identificare anzitutto i comportamenti che possono incorporare la cultura del rispetto in un’organizzazione.

LEGGI ALTRI ESTRATTI

"Non disturbare: lavoro intenso": ecco come sconfiggere la distrazione
Cal Newport
Lavorare concentrati è una scelta importante: sperimentate e trovate un rituale che si adatti a voi. Vi assicuro che lo sforzo vale la pena.
Estratto da Deep Work di Cal Newport
Professione podcaster: chi racconta e cosa sono le storie da ascoltare
Damiano Crognali
Un ecosistema che si sta costruendo proprio in questo momento, mentre stai leggendo queste pagine, che vede investimenti miliardari di grandi aziende del mondo tecnologico, che si affacciano a questo settore con approcci e modelli di business differenti.
“Ma vi volete ancora bene, vero?”
Tara Brach
Possiamo diventare consapevoli delle paure inconsce e delle convinzioni limitanti. Possiamo accorgerci di come i bisogni insoddisfatti ci portino a voler continuare a indossare un’armatura.
I migliori nomi di brand sfruttano un’emozione
Emily Heyward
A volte il naming richiede settimane e settimane di proposte scartate, ma nell’istante in cui sentimmo quella risposta, fu chiaro a tutti che il nome doveva essere Allbirds.
Estratto da Adoro! di Emily Heyward
Come imbastire messaggi di grande effetto che smuovono i prospect
Jeb Blount
I prospect decidono di incontrarvi perché hanno i loro motivi, non i vostri. Trovate soluzioni che vadano incontro ai problemi dei vostri prospect utilizzando il loro linguaggio
Estratto da Fanatical Prospecting di Jeb Blount
La guardavo e pensavo: “È proprio una civetta”
Gabrielle Bernstein
I miei giudizi diventavano sempre più duri. Se continuo a pensare a qualcosa, alla fine mi scapperà detto in maniera inopportuna. Ed è successo proprio così.
Estratto da Liberi dal giudizio di Gabrielle Bernstein
Come vendere un contratto da dieci miliardi di dollari a un oligarca russo
Oren Klaff
Stavo progettando un modo completamente nuovo di presentare un’idea o un prodotto; volevo che fossero loro, i clienti, a decidere di acquistare, senza che io dovessi nemmeno chiedere.
Estratto da Ribalta il copione di Oren Klaff
L'arancia Tropicana
Marie Forleo
Mia mamma è una di quelle persone sempre indaffarate. Quando ero piccola, sapevo che l’avrei trovata da qualche parte, in casa o in giardino, impegnata in qualche attività mentre ascoltava, in sottofondo, il suono metallico che proveniva dall’arancia Tropicana.
Estratto da A tutto c'è una soluzione di Marie Forleo
"Non disturbare: lavoro intenso": ecco come sconfiggere la distrazione
Cal Newport
Lavorare concentrati è una scelta importante: sperimentate e trovate un rituale che si adatti a voi. Vi assicuro che lo sforzo vale la pena.
Estratto da Deep Work di Cal Newport
Professione podcaster: chi racconta e cosa sono le storie da ascoltare
Damiano Crognali
Un ecosistema che si sta costruendo proprio in questo momento, mentre stai leggendo queste pagine, che vede investimenti miliardari di grandi aziende del mondo tecnologico, che si affacciano a questo settore con approcci e modelli di business differenti.
“Ma vi volete ancora bene, vero?”
Tara Brach
Possiamo diventare consapevoli delle paure inconsce e delle convinzioni limitanti. Possiamo accorgerci di come i bisogni insoddisfatti ci portino a voler continuare a indossare un’armatura.
I migliori nomi di brand sfruttano un’emozione
Emily Heyward
A volte il naming richiede settimane e settimane di proposte scartate, ma nell’istante in cui sentimmo quella risposta, fu chiaro a tutti che il nome doveva essere Allbirds.
Estratto da Adoro! di Emily Heyward
Come imbastire messaggi di grande effetto che smuovono i prospect
Jeb Blount
I prospect decidono di incontrarvi perché hanno i loro motivi, non i vostri. Trovate soluzioni che vadano incontro ai problemi dei vostri prospect utilizzando il loro linguaggio
Estratto da Fanatical Prospecting di Jeb Blount
La guardavo e pensavo: “È proprio una civetta”
Gabrielle Bernstein
I miei giudizi diventavano sempre più duri. Se continuo a pensare a qualcosa, alla fine mi scapperà detto in maniera inopportuna. Ed è successo proprio così.
Estratto da Liberi dal giudizio di Gabrielle Bernstein

Resta aggiornato
Iscriviti alla newsletter

Ricevi notizie sulle nuove uscite e gli eventi della casa editrice, contenuti interessanti e promozioni

Resta aggiornato
Iscriviti alla newsletter

Ricevi notizie sulle nuove uscite e gli eventi della casa editrice, contenuti interessanti e promozioni